Cellulari: i bilancio dopo Barcellona

-

Il Mobile World Congress 2012 ha messo in luce vincitori e vinti nel settore dei cellulari. Innovazione e marketing appaiono un binomio fondamentale per le azie

immagini

Dopo Barcellona: i cellulari vinti e vincitori Cellulari. Foto: morguefile.com

Si è da poco concluso a Barcellona il maggior evento a livello mondiale nel campo dei cellulari, il Mobile World Congress 2012 e ora è il momento di fare qualche bilancio su questo settore che non conosce crisi. Mentre molti consumi in questi mesi hanno subito una forte contrazione, il mercato della telefonia mobile continua a crescere, facendo registrare un +10% a livello mondiale grazie alle vendite di smartphone.

La grande fiera di Barcellona ha messo in luce un mercato molto competitivo, in cui è molto facile perdere la giusta occasione e rimanere indietro. Nel 2011 non solo Nokia e Rim, ma anche Htc e Lg hanno riportato delle prestazioni poco brillanti, mentre Samsung ha saputo fare da protagonista insieme alla casa cinese Zte che si appresta a conquistare l’Occidente.

A essere incoronato a Barcellona è stato sicuramente Google. Tutti i produttori di cellulari, infatti, sono saltati sul carro di Android, che ha superarto il 50% del mercato degli smartphone, tanto che Eric Schimidt, presidente esecutivo di Google, ha affermato che “entro 12 anni tutti avranno un Android in tasca”.

Se la presenza di Android è praticamente ovunque, Windows Phone, il concorrente di Android insieme a Apple, si è mostrato timidamente al pubblico con il lancio di due modelli economici di smartphone. La riscossa di Microsoft, comunque, avverrà a fine anno, quando verrà ufficialmente lanciato il nuovo sistema operativo Windows 8.

Intanto a Barcellona,la concorrenza che proveniente dall’Oriente ha cominciato a muovere i primi passi sicuri verso il mercato occidentale dei cellulari. Zte è già il quarto produttore mondiale di cellulari, ma Huawei ha intenzione di conquistare i consumatori europei con  i suoi modelli dall’ottima qualità tecnologica e dai prezzi competitivi. A essere avvisata è la sua diretta rivale, la casa coreana Samsung, che dopo un buon anno per i profitti, ha mantenuto una linea piuttosto bassa al Mobile World Congress 2012, in attesa dell’uscita nei mesi estivi del nuovo Galaxy3.

Grande assente a Barcellona è stata la Apple che ha saputo creare un forte clima di attesa sull’uscita del nuovo iPad3, presentato ieri a San Francisco. La mossa della casa di Cupertino di presentarsi sola e “in ritardo” rispetto ai rivali la dice lunga sull’importanza delle strategie di marketing delle grandi aziende impegnate nel campo delle tecnologie e dei cellulari. Non basta innovare, si deve anche saper scegliere il momento e il posto giusto per conquistare il mercato e i consumatori.

TAG smartphone

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento