Telefonia mobile in ripresa, secondo i dati di confronto del quarto trimestre del 2009. Le vendite dei cellulari, e delle contestuali sottoscrizioni con operatori del settore telefonia mobile, sono aumentate rilevando un incremento del 10%, raggiungendo quota 324,4 milioni di unità distribuite.

Secondo la società di rilevazione ABI Research, il comparto telefonia mobile, grazie all'alto livello di concorrenza, ha portato soprattutto a una riduzione dei prezzi dei cellulari che confermano una diminuzione 2% rispetto al periodo precedente. Testa di serie la produzione di smartphone: 53 milioni di unità distribuite pari a un incremento del 30% su base annua con dominazione di Nokia e Samsung Electronics.

Complessivamente Nokia ha venduto 126,9 milioni di dispositivi cellulari nell'ultimo trimestre del 2009, con un incremento del 12% rispetto all'anno precedente. Grazie ai primi segnali di ripresa dell'economia nel mondo della telefonia mobile, anche gli altri produttori di cellulari hanno beneficiato di volumi maggiormente sostenuti sul fronte delle vendite. Altre conferme sul recupero della telefonia mobile arrivano anche dai dati sul quarto trimestre del 2009 per Apple, grazie al celebre iPhone aumentati i volumi di vendita con 8,7 milioni di terminali a fronte dei 4,4 milioni di cellulari distribuiti nel medesimo periodo dell'anno precedente.

In sostanza gli ultimi dati sulle prestazioni dei principali produttori di telefoni cellulari dimostrano una ripresa per la telefonia mobile e la conferma della rinnovata necessità di un confronto tra costi, offerte, nuove produzioni di cellulari e, contestualmente, di un'analisi dettagliata sulla tariffa e sull'operatore da scegliere per ottimizzare al massimo tutte le potenzialità dei nuovi terminali.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.