Tetto massimo di spesa fissato dall'Unione Europea per navigare su internet dai telefoni cellulari o dai pc portatili quando ci si trova all'estero. Massima tutela per gli utenti quindi che spesso si ritrovano di fronte a bollette-choc per aver navigato on line in un paese straniero dal proprio cellulare o dal pc.

Secondo le regole del roaming fissate dall'Unione Europea, gli operatori di telefonia mobile dovranno offrire ai loro clienti un limite massimo di 50 euro di spesa mentre sono all'estero, al raggungimento dell'80% del limite gli utenti riceveranno un avviso. Fino a luglio i clienti dovranno richiederlo espressamente, poi invece il limite di 50 euro sarà fissato in automatico.

Mai più casi di bollette assurde quindi, come quella dei 10.000 euro allo studente inglese che viaggiava all'estero da un mese o del cittadino tedesco che se ne è vista recapitare una di 46.000 euro per aver scaricato un programma da internet mentre era in viaggio in Francia.

Si tratta di un passo in avanti per la tutela dei consumatori. Chiamare dall'estero quindi diventa un pò più 'sicuro'.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.