Avere la medesima velocità di connessione internet adsl di un pc anche sui cellulari? Per ora l'obiettivo non sembra raggiungibile .

Secondo i dati resi noti da "What Users Want from Mobile", ricerca condotta da Compuware, azienda che cerca di rendere ottimale il funzionamento delle applicazioni, l'utilizzo di internet sui cellulari disattende le aspettative degli utenti. I risultati, elaborati dalle risposte di circa 4 mila consumatori, evidenziano che l'esperienza di "navigazione" su cellulare, se confrontata con la medesima rilevazione effettuata nel 2009, non è migliorata: il 71% degli intervistati si aspetta l'accesso ai siti da cellulare con la medesima velocità con cui accede da un computer, un evento che, per il 46%, non si verifica.

Il 60% del campione, cellulare alla mano, vorrebbe accedere alla pagina selezionata in tre secondi o meno; il 74% avrebbe una soglia di attesa fino a 5 secondi, e il 50% 5 secondi al massimo prima di abbandonare il sito. Insomma, chi accede a internet da cellulari e smartphone non è assolutamente soddisfatto. Un vero peccato considerando che più dell'80% degli utenti vorrebbe accedere ai siti più spesso dal proprio cellulare.

"A distanza di quasi due anni, le aspettative verso il mobile continuano a crescere, ma le aziende non si adoperano abbastanza per offrire ai mobile user esperienze veloci e affidabili - ha affremato Matt Poepsel, Vice President Performance Strategies di Compuware". "Oggi - prosegue - ben il 77% delle aziende di diversi settori ha tempi di download delle pagine web da cellulare che vanno dai 5 secondi in su, mentre abbiamo potuto constatare come gli utenti siano disposti ad aspettare al massimo 5 secondi prima di abbandonare il sito".

Compuware, con questa analisi, vorrebbe promuovere Gomez, la propria piattaforma realizzata per ottimizzare le performance delle applicazioni fruibili da internet mobile. Naturalmente, il processo non sarebbe semplice e sulla sua riuscita influirebbero alcuni fattori, tra cui: la capacità della rete mobile (variabile a seconda della posizione e del momento) e l'utilizzo di codice ottimizzato per il web nei siti. Un segnale positivo arriva nel passaggio dal concetto di servizio web puro a quello di applicazione mobile, che sfrutta in modo più adeguato le chiamate ai rispettivi web services con un uso corretto della memoria cache del cellulare.

La strada per ottimizzare il servizio internet su cellulari è ancora lunga. Nel frattempo, è possibile avere una panoramica delle offerte cellulari più convenienti attualmente sul mercato grazie a SuperMoney, il portale per il confronto delle tariffe cellulari, che permette di valutare in modo rapido e gratuito i preventivi di tutte le principali compagnie.