Nonostante il livello di stress abbia raggiunto livelli inaccettabili, il famigerato cellulare non viene mai abbandonato. I cellulari, oltre ad essere utilizzati per ragioni di lavoro, sono spesso usati per comunicare le proprie emozioni.

L'ultimo ritrovato tecnologico è un cellulare emozionale, un apparecchio sviluppato dall'Università delle Arti di Berlino, in grado di simulare l'intensità di una stretta di mano, il ritmo di un respiro, il calore di un bacio. L'idea è nata da un gruppo di studio della dottoressa Gesche Jost e del ricercatore Fabian Hemmert del Design Research Lab, che ha presentato i primi quattro prototipi alla conferenza "Mobile HCI" (Human-Computer Interaction with Mobile Devices and Services) di Stoccolma.

Gli studiosi hanno dimostrato come sia possibile simulare il contatto fisico con una telefonata. La conversazione tramite cellulare emozionale, dunque, integra parole e sensazioni tattili, riducendo la distanza tra utenti. Ma il cellulare emozionale è anche in grado di trasmettere un bacio.

"I cellulari moderni - ha spiegato Hemmert - sfruttano pochissimo i cinque sensi e le nostre risorse personali. I cellulari sono ottimi per trasmettere informazioni ma non comunicano alcun senso di vicinanza". L'invenzione, almeno finora, non ha riscosso grande successo tra i colleghi che, dopo averla sperimentata, l'hanno definita "disturbante e disgustosa".

Il giovane co-ideatore, però, non si è fatto abbattere dalle critiche. Anzi, con il "suo" cellulare, è consapevole di aver solleticato la fantasia dei grandi colossi del settore telecomunicazioni. Indagini simili sono in via di sviluppo anche in Italia: quest'anno, in occasione del premio nazionale sull'innovazione "Working Capital", due studiosi modenesi della facoltà di Ingegneria hanno ricevuto un assegno di ricerca per il loro progetto "Kappa", che ha l'obiettivo di creare una piattaforma per smartphone in grado di interpretare le emozioni, consentendo al cellulare di riconoscere dal tono di voce lo stato d'animo di chi parla.

Ma siamo sicuri che questi cellulari non diventino surrogati della nostra vita? Lo stesso interrogativo tocca i social network che, però, rispondono con i numeri di un crescente successo.

In attesa che la scienza porti avanti le sue ricerche e dia risultati più concreti, è possibile deliziarsi con le meraviglie tecnologiche - iPhone e smathphone in generale - e, attraverso il servizio di confronto offerto dal portale SuperMoney, l'utente può valutare e scegliere numerosi cellulari offerti in abbinamento alle tariffe cellulari.