L'azienda giapponese Panasonic torna d'improvviso nel mercato dei cellulari europeo, lanciando lo smartphone Eluga: un cellulare sottile e resistente ai danni dell'acqua (può resistere fino a 30 minuti in immersione alla profondità di un metro). Le ambizioni del colosso dell'elettronica sono davvero importanti, dato che prevedono la vendita di 1,5 milioni di unità entro il marzo 2013 (15 milioni entro marzo 2015). L'uscita in Italia è prevista per il prossimo mese di aprile.

Lo smartphone Eluga è dotato di tecnologia NFC (near-field communication), che fornisce all'apparecchio connettività wireless bidirezionale a corto raggio e consente diverse operazioni "no touch" con apparecchi compatibili. Lo smartphone Panasonic si avvale di Android (2, 3 e 5), per l'operatività di sistema e può vantare il miglior rapporto schermo/telefono in Europa (4,4 pollici QHD - 960x540). Da sottolineare che l'apparecchio è dotato della particolare tecnologia swipe and share (trascina e condividi), compatibile con la televisione Panasonic Vieira (ad esempio, si possono importare sulla tv fotografie, video e altri documenti).

Panasonic ha scelto per Eluga il processore Dual Core di Texas Instruments, che riesce a combinare le caratteristiche di potenza e velocità. Il mercato della telefonia mobile europea, quindi, annuncia un 2012 all'insegna di una competizione sempre più agguerrita tra i colossi del settore. Apple continua a tracciare la via maestra con i suoi iPhone (aiutata dal recente declino di Blackberry), ma in molti si domandano se, orfana del patron e guru Steve Jobs, sarà ancora in grado di fungere da faro anche nel prossimo futuro. Intanto Panasonic, con Eluga, si tuffa nuovamente nell'"arena" a colpi di innovazione e tecnologia. La parola, ora, passa ai consumatori che hanno solo l'imbarazzo della scelta tra innumerevoli modelli e tariffe cellulari presenti sul mercato.