Le maggiori case di telefonia che si sono ritrovate a Barcellona in occasione del Mobile World 2012 hanno presentato i cellulari di quarta generazione che nei prossimi mesi verranno lanciati sul mercato. I principali protagonisti dell'evento sono stati cellulari smartphone e tablet che negli ultimi due anni hanno letteralmente invaso il mondo cambiando in modo radicale la situazione del traffico-reti. Le più grandi case produttrici si sono presentate anche con nuovi prodotti dotati di tecnologia 4G (Lte), che in Europa, però, non è ancora decollata.

Attualmente l'85% del traffico dati mobile a livello mondiale è generato da cellulari intelligenti, che però rappresentano solamente il 12% dei cellulari in uso. Il problema per reti sta nel fatto che uno smartphone genera più traffico di 35 cellulari "tradizionali" e che un tablet consuma traffico come 121 telefonini. Dal momento che il numero di questi nuovi dispositivi mobili è destinato ad aumentare in maniera considerevole nei prossimi anni e con questo anche gli abbonati alla banda larga mobile (si prevedono6 miliardi di abbonati nel 2016), l'industria mobile nel dovrà intervenire con investimenti nelle reti per evitare che quelle attuali ostruiscano lo sviluppo dell'industria mobile stessa.

La soluzione per risolvere questo problema è la tecnologia Lte (Long term evolution), cioè la tecnologia wireless a banda ultralarga che si propone come l'ultima evoluzione dell'attuale 3G. Questa tecnologia, chiamata anche 4G, che permette di raggiungere velocità quattro volte superiori a quelle attuali, funziona già negli Usa e in Asia, mentre in Europa stenta a partire, in particolare per problemi legati alla rete. Così, mentre a Barcellona Motorola, LG Italia e la casa cinese Huawei hanno presentato versioni 4G di smartphone e tablet, si attende una risposta da parte degli operatori di telefonia mobile del Vecchio continente.

In Italia i tre maggiori operatori di telefonia mobile, Vodafone, Tim e Wind, hanno già acquistato le frequenze per le nuove reti. In questo momento sono in corso i test, ma si dovrà attendere gennaio 2013 perché il servizio commerciale Lte parta su tutto il territorio nazionale, anche se le prime sperimentazioni nelle grandi città saranno avviate già per la fine di quest'anno.