Con la diffusione degli smartphone internet e cellulari costituiscono ormai un connubio indissolubile che piace molto agli italiani. E a confermare questo successo delle connessioni in mobilità, arrivano anche i dati dell'Agcom che evidenziano forte crescita della banda larga mobile.

Le sim che hanno effettuato traffico dati nel quarto trimestre del 2011 sono state più di 19 milioni, con una crescita del +13,6% rispetto alo stesso periodo del 2010. Anche le chiavette internet riscuotono ancora un buon successo con 6,2 milioni di unità (+12,2%). Ma dai dati dell'Osservatorio Trimestrale sulle Telecomunicazioni, ciò che appare evidente è che a trainare la crescita della banda mobile sono soprattutto i tablet e gli smartphone, che permettono di connettersi a internet in ogni momento e in ogni luogo.

Si registra, infatti, un aumento complessivo di 2,3 milioni di sim che hanno effettuato traffico dati. Di queste 600 mila sono state chiavette e 1,7 milioni i nuovi cellulari intelligenti (con peso in crescita dei tablet).

A risultare penalizzata è la rete fissa che, rispetto allo stesso periodo del 2010, nell'ultimo trimestre del 2011 hanno visto perdere 400mila linee. La rete mobile, al contrario ha visto aumentare il numero complessivo delle sim, nonostante un rallentamento rispetto al 2010 (1,7 milioni, contro 2,6 milioni).

Anche gli abbonati MVNO, cioè coloro che attivano schede Sim con operatori mobili virtuali, continuano ad aumentare, con +600 mila utenti in più negli ultimi dodici mesi. Poste Italiane, con la progressiva integrazione della telefonia mobile con i servizi postali, ha il 50% del mercato complessivo in questo comparto.

Alla fine del 2011, il numero di linee mobili portate ha superato i 37 milioni. Gli operatori mobili virtuali riportato un saldo attivo che supera 1 milione di linee.