In controtendenza rispetto agli ultimi prodotti usciti sul mercato, ormai tutti full touchscreen, Samsung rilancia sul mercato statunitense un nuovo smartphone Android, dotato di tastiera Qwerty fisica e ribattezzato Appeal. La presenza della tastiera fisica non ha affatto ridotto le dimensioni del display. Il cellulare dispone, infatti, di uno schermo in formato HVGA da 3,2 pollici, con una risoluzione di 320 x 480 pixel. Inoltre sulla parte posteriore è collocata la fotocamera da 3 Megapixel, con zoom digitale e funzioni per il videorecording.

Il nuovo Samsung Galaxy Appeal è dotato di sistema operativo Android, versione 2.3 Gingerbread e, date le sue caratteristiche, è molto probabile che non potrà essere aggiornato ufficialmente ad Ice Cream Sandwich. Il nuovo dispositivo supporta le reti 3,5G, il Wi-fi, le connettività Bluetooth e USB. Lo slot per schede microSD consente di espandere la memoria fino a 32 GB di capacità. Il processore è un chip single core a 800 MHz, mentre la RAM ammonta a 512 MB. Molto utile, poi, la batteria al litio da 1300 mAh, pensata per garantire agli utenti un'autonomia di 7 ore in conversazione e 300 ore in standby.

L'uscita del nuovo Samsung è attesa per il prossimo 5 giugno, quando Appeal arriverà nel listino AT&T, attraverso il servizio GoPhone. Lo smartphone sarà venduto inizialmente soltanto nei negozi Wal-Mart, al prezzo di 149.99 dollari con SIM prepagata. Ma a partire dal 15 luglio sarà distribuito anche negli altri punti vendita.