"Eco-eroi", così Nokia definisce i propri smartphone. Dopo Samsung, Lg e Sharp, anche il colosso finlandese della telefonia lancia una nuova gamma di cellulari ecologici. "Tutti i cellulari Nokia - spiega l'azienda - nascono dal rispetto per l'ambiente". E questo è vero anche per gli smartphone più evoluti che la società ha di recente lanciato sul mercato, come i Lumia 900 e 610, il PureView 808 e la nuova gamma Asha. Alcuni di essi, infatti, sono realizzati con plastiche bio e metalli riciclati e sono tutti privi di sostanze pericolose (PVC, BFR e RFR).

Tra le caratteristiche "verdi" degli smartphone firmati Nokia, anche gli imballaggi e le confezioni riciclabili. Altro punto centrale nella nuova strategia di mercato dell'azienda finlandese è la gestione dell'energia. Molti dei nuovi smartphone sono, infatti, dotati di funzioni che garantiscono un notevole risparmio energetico rispetto ai tradizionali cellulari.

Ovviamente la rivalutazione di Nokia come società che punta sui sistemi di produzione "green" e sulle politiche ecosostenibili potrebbe essere un'ottima strategia per la società per rilanciarsi nel difficile mercato della telefonia mobile, soprattutto dopo un periodo non troppo positivo per l'azienda nord europea. Dopo essere stata a lungo leader nelle vendite di telefoni cellulari, la casa finlandese ha subito di recente un forte arresto di fronte all'enorme successo riscosso dagli smartphone Apple e Samsung, ormai ai vertici del settore. Per rendersene conto basta osservare i dati dell'analisi condotta da Gartner sulle vendite registrate nel primo trimestre del 2012. Nokia ha coperto una quota di mercato pari al 9,2% circa e ha conosciuto una dimunuzione del 22% delle vendite di cellulari.