A pochi giorni di distanza dal lancio dei due tablet Surface, Microsoft ha presentato a San Francisco, in occasione del Windows Phone Developer Summit, l'evento dedicato a tutti gli sviluppatori WP, la nuova versione del sistema operativo per telefoni cellulari.

Si chiama Windows Phone 8 Apollo ed apporterà molte innovazioni all'attuale piattaforma mobile del colosso di Redmond. Il nuovo software potrà supportare processori dual core e risoluzioni più ampie dello schermo. Inoltre il potenziamento del sistema nella gestione delle applicazioni dello smartphone consentirà di accrescere le funzioni dei comandi vocali. Il supporto per le microSD permetterà di espandere la memoria dei dispositivi e la navigazione sul web sarà sempre più veloce, grazie ad Internet Explorer 10, lo stesso utilizzato sulla piattaforma per pc.

Altra importante novità è l'introduzione di Wallet Hub, un sistema che, sfruttando la tecnologia NFC (Near Field Communication), consentirà di utilizzare il proprio smartphone come un portafoglio elettronico. L'aggiornamento della piattaforma Microsoft consentirà anche una semplificazione di utilizzo degli smartphone, grazie alla possibilità di personalizzare le tiles. Il nuovo Live Tile permette, infatti, di ridimensionare i quadrati animati, ma anche di cambiare l'aspetto del menu iniziale, in base ai gusti e alle esigenze dell'utente.

Un miglioramento che non potrà essere esteso agli attuali smartphone Windows Phone presenti sul mercato. Mentre, infatti, le applicazioni scritte in origine per Windows Phone 7.5 gireranno senza problemi anche su Apollo, quelle nate per Windows Phone 8 non saranno compatibili con le versioni precedenti del sistema. I possessori dei precedenti smartphone potranno sperare soltanto in un possibile aggiornamento del proprio Windows Phone. E' previsto, infatti, un update, il 7.8, che apporterà diversi miglioramenti e alcune delle novità racchiuse su Apollo, come ad esempio la nuova gestione delle tiles sul menu Start.