Tra le sempre più numerose applicazioni per cellulare, troviamo anche quelle utili per il monitoraggio delle spese del conto corrente. Grazie allo sviluppo del mobile banking, banche e non solo offrono sempre più apps per la gestione dei movimenti bancari tramite smartphone o tablet.

I servizi forniti sono diversi: dalla app che localizza lo sportello bancomat più vicino (iBancomat), distinguendo anche tra quelli del proprio istituto e quelli di altre banche, a quelle che permettono di fare trading online, controllare l'estratto conto o effettuare bonifici. Quasi tutte, sia gratis che a pagamento, sono disponibili su App Store e Android Market, oltre che per Blackberry.

Tra quelle gratuite, Live Spese è pensata per attività lavorative autonome e consente di registrare fatture, preventivi per commesse e spese di lavoro, distinguendo le modalità di pagamento (cash, carta di credito, bancomat). Spread-O-Meter è invece dedicato a chi ha un mutuo a tasso variabile: tiene aggiornati sul differenziale dei tassi per titoli di Stato italiani e tedeschi, con uno schermo che muta di colore a secondo del divario tra i primi e i secondi. FantaBorsa è un simulatore di operazioni borsistiche con tanto di classifica dei migliori giocatori, per provare a investire in titoli senza rimetterci un euro.

Tra quelle a pagamento segnaliamo I miei soldi (1,59 euro), che traccia i movimenti per categorie e sottocategorie e per periodi determinati, tutti personalizzabili. eMoney (0,79 euro) segnala in che modo è avvenuto il pagamento - cash, carta di credito, bancomat o bonifico - e permette di effettuare transazioni tra carte e conti. MoneyBook (2,39 euro) organizza i dati relativi a entrate e uscite in modo da fornire all'utente una media giornaliera dei propri consumi. Infine, MoneyWiz (3,99 euro) è studiata per chi ha le mani bucate: ha un alert particolarmente visibile che avvisa quando le proprie finanze si stanno esaurendo.