Dopo Siri di Apple e Google Now, implementato dalla società di Mountain View sull'ultima versione di Android, anche RIM pensa ad un software per il riconoscimento vocale. Secondo le ultime indiscrezioni la casa produttrice canadese sarebbe a lavoro per dotare il nuovo sistema operativo, il BlackBerry 10, di assistente vocale.

Siri di Apple è stato il primo sistema di questo tipo ad essere lanciato sul mercato della telefonia mobile, un'applicazione da installare sul proprio cellulare o tablet e che è in grado di riconoscere i comandi vocali. Ora anche Rim lancia un sistema di sintetizzazione vocale per il nuovo BlackBerry 10. La prossima release del sistema operativo avrà, infatti, il suo assistente vocale, per il momento ancora in versione Alpha, ma pronto a debuttare sui primi dispositivi con la nuova piattaforma. Dell'assistente vocale realizzato per BlackBerry 10 non si sa molto. I risultati dei primi test effettuati sembrano positivi: l'applicazione sembra molto fluida nel parlato e precisa nel riconoscimento vocale.

L'arrivo del nuovo sistema operativo della casa produttrice canadese è previsto per il primo trimestre del prossimo anno.L'obiettivo è quello di rilanciare le sorti dell'azienda canadese, ormai da tempo non più protagonista del mercato. A tale proposito RIM è pronta a lanciare due nuove linea di smartphone,una con display touchscreen e una con tastiera QWERTY, e forse anche un tablet.