Si chiama mobile ticketing il servizio fornito da Ericsson per acquistare via cellulare il ticket dei mezzi pubblici. Disponibile per i clienti dei quattro principali operatori di telefonia TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia, il servizio è stata lanciato il 29 marzo scorso per la prima volta a Firenze. A giudicare dai biglietti venduti, ad oggi ben 100 mila, il servizio ha ottenuto la piena approvazione da parte dei fiorentini, smentendo le previsioni iniziali, che puntavano ad un massimo di 10 mila sms-ticket al mese.

Una soluzione pratica e veloce per i passeggeri che possono acquistare e convalidare il biglietto semplicemente inviando un SMS con il proprio cellulare. Il messaggio deve contenere il testo ATAF e basterà inviarlo appena prima di salire sull'autobus. L'acquisto e la convalida del biglietto elettronico sono infatti immediati: il costo del titolo di viaggio viene scalato direttamente dal credito telefonico, senza bisogno di registrazioni o di operazioni aggiuntive.

Al costo del biglietto, pari a 1,20 euro, si aggiunge ovviamente quello dell'SMS di richiesta che varia in base all'operatore di riferimento. Dopo pochi istanti il passeggero riceverà un messaggio con gli estremi del biglietto elettronico (orario di emissione e periodo di validità) e potrà, così, viaggiare senza dover obliterare il biglietto. La convalida, infatti, è contestuale all'acquisto e al controllore basterà mostrare il codice ricevutotramite messaggio. Un sistema, dunque, facile da usare e che garantisce agli utenti la massima sicurezza, grazie ad una gestione criptata dei dati e ad una connessione diretta ai sistemi di tariffazione degli operatori.