Dal primo luglio usare il proprio cellulare all'estero costa meno. Chiamate, sms e traffico dati in internet effettuati in roaming (sotto il segnale di un altro operatore mobile) in Europa hanno un prezzo più basso. I nuovi limiti tariffari sono stati stabiliti dal nuovo regolamento comunitario sul roaming sulle reti pubbliche di comunicazioni mobili all'interno dell'Unione.

Per telefonare sono necessari 29 centesimi al minuto, per ricevere una chiamata 8 cent/min e per inviare un Sms 9 centesimi. 70 centesimi è il prezzo di 1 Megabyte di traffico dati . Tutti i prezzi sono da considerare Iva esclusa.

Le nuove tariffe di roaming per chi utilizza cellulare o smartphone in Paese estero, sono state pensate per fare in modo che i clienti che viaggiano in un Paese Ue non paghino prezzi eccessivi rispetto a quanto spendono in territorio nazionale.

Il regolamento Ue, inoltre, ha stabilito le norme che regolano la vendita di servizi di roaming separata da quelli nazionali di comunicazione mobile e fissa. Questa separazione costituisce un passaggio intermedio per aumentare la concorrenza nel mercato e per ridurre gradualmente le tariffe di roaming al fine di realizzare un servizio di comunicazione a livello europeo senza distinzioni tra tariffe nazionali e tariffe di roaming.

Oltre alla diminuzione delle tariffe, nell'ambito di una maggiore trasparenza delle informazioni verso i clienti, quando si viaggerà al di fuori dell'Unione europea, un messaggio di testo o un'email avviserà quando il costo per il trasferimento dati si starà avvicinando ai 50 euro o al limite preventivato di trasferimento dati.

Nei prossimi anni si avrà un ulteriore abbassamento delle tariffe: dal 1^ luglio 2013 le chiamate in uno Stato dell'Unione Europea diverso dal proprio costeranno 24 centesimi al minuto, ricevere una chiamata costerà 7 centesimi al minuto mentre costerà 8 centesimi inviare un messaggio di testo.

Dal 1^ luglio 2014, inoltre, chiamare in uno Stato Ue costerà 19 centesimi al minuto, ricevere una chiamata 5 centesimi al minuto, inviare un messaggio di testo costerà solo 6 centesimi. Infine, sempre da 2014, gli utenti potranno stipulare contratti di roaming con operatori anche di altri paesi Ue, senza perdere il proprio numero di telefono.