Saranno gli smartphone a dominare il mercato della telefonia mobile. Secondo le previsioni della società statunitense iSuppli, nel 2013 la spedizione dei dispositivi mobile connessi supererà quella dei vecchi telefonini, raggiungendo il 54% delle spedizioni globali di cellulari. Un notevole progresso rispetto all'anno in corso, quando la vendita di smartphone ha coperto il 46% del totale del mercato mobile.

Secondo gli analisti, il peso e la diffusione degli smartphone sono destinati però ad aumentare rapidamente, grazie ai dispositivi low-cost e all'espansione del mercato anche in Africa e Asia. Infatti, secondo le stime di iSuppli, entro il 2016 la quota delle spedizioni di smartphone dovrebbe sfiorare il 70% del totale, mandando ormai in disuso i classici telefoni privi di applicazioni e connessione internet.

A determinare il successo degli smartphone sono principalmente due fattori. Il progressivo abbattimento dei costi di questi dispositivi e la crescente offerta di pacchetti dati per navigare in internet sono tra i primi incentivi all'acquisto dei cellulari di ultima generazione. Al tempo stesso ad essere determinante è il successo che gli smartphone stanno progressivamente conquistando nei paesi dell'area africana e asiatica, come osservano gli stessi analisti di iSuppli. Mark Kaigwa, esperto di marketing digitale a Nairobi, ha recentemente sottolineato che in Uganda esistono addirittura più cellulari che lampadine.