Viviamo in un'era in cui tutte le nostre conversazioni passano ormai attraverso internet e cellulari; durante le nostre chiamate ci scambiamo informazioni, anche molto importanti, che potrebbero essere captate da orecchie indiscrete. Per difendersi dai tentativi di intercettazioni esiste adesso un nuovo alleato: si tratta di Silent Circle, una nuova app che permette di "criptare" non solo le chiamate, ma anche SMS, mail e video chiamate.

Realizzata da uno dei guru della sicurezza, Phil Zimmermann, l'uomo che vent'anni fa scrisse Pretty Good Privacy, uno degli strumenti più utilizzati al mondo per crittografare le proprie e-mail, insieme a due ex Navy Seal, Vic Hyder e Mike Janke, Silent Circle offre un'interfaccia grafica simile alle tastiere dei più comuni smartphone ed è disponibili per i sistemi Apple (a breve anche per Android).

Per 20 dollari al mese è possibile, grazie a questa applicazione, proteggere tutti i dati in uscita dal device: testo e foto inviati e ricevuti non solo vengono criptati ma sono anche in grado di autodistruggersi dopo un arco di tempo impostato dall'utente stesso. Per permette ad amici e conoscenti di entrare a far parte di Silent Circle gli abbonati posso regalare una speciale gift card che permette di accedere in forma totalmente anonima al servizio e che può essere attivata attraverso il sito semplicemente fornendo la propria mail e digitando il codice di 16 cifre impresso sulla scheda.

La caratteristica principale di questa nuova app è quella di crittografare i dati trasmessi alla rete: se entrambi gli interlocutori hanno installato il programma sul proprio smartphone la conversazione risulta completamente inutilizzabile. Silent Circle ha già suscitato numerose polemiche nel web: se da una parte è giusto tutelare la privacy, dall'altra sono molti coloro che pensano che i maggiori fruitori di questa app possano essere criminali di vario genere, che potrebbero svolgere le loro attività al riparo da orecchie indiscrete.