Volete tutelare la vostra privacy sul web? Avete paura che i vostri dati personali siano alla mercé di tutti a causa di Google e Facebook? DeleteMe fa al caso vostro. Questa applicazione mobile per iPhone e iPad promette di tutelare dai cellulari o tablet la privacy online, ricercando e cancellando i dati personali che la rete vi ha "rubato". DeleteMe Mobile (come la sua versione desktop) è un software realizzato da Abine, società americana specializzata nella protezione della privacy online.

La tutela della privacy versione mobile

Molte informazioni che ci riguardano viaggiano sul web fuori dal nostro controllo: immagini, dati anagrafici, numeri di telefono e altri dati che noi stessi abbiamo immesso ingenuamente. "Questa collezione di informazioni - afferma Sarah Downey, privacy analist di Abine - porta alla creazione di un 'tu digitale' e sempre più, molte decisioni che riguardano ad esempio la possibilità di ottenere prestiti, accedere ad assicurazioni o persino il fatto di essere assunto, vengono prese in base a questa versione di noi costruita grazie ad Internet". Ad oggi sono ancora poche le applicazioni che permettono di la tutela della privacy online. "Per un numero crescente di persone - continua Downey - i dispositivi mobili costituiscono il mezzo principale per collegarsi online, ed è importante che abbiano a disposizione delle soluzioni per tutelarsi".

DeleteMe funziona davvero?

L'applicazione mobile DeleteMe è scaricabile gratuitamente dall'App Store. Una volta effettuata l'installazione e la registrazione, il programma si mette all'opera e ricerca sul web le informazioni che ci riguardano, fornendo un elenco dei dati trovati. L'utente potrà quindi scegliere quali informazioni cancellare inoltrando una richiesta. Abine si occuperà di svolgere le pratiche legali per la rimozione definitiva. La prima richiesta è gratuita, mentre per assicurarsi un monitoraggio costante il servizio è a pagamento. Ma quest'app funziona davvero? Al momento le recensioni degli utenti sullo store di Apple non sono incoraggianti: "Assolutamente inutile"; "Accesso non riuscito"; "Non ha trovato nulla". In attesa di una versione più affidabile facciamo attenzione ai dati che affidiamo al web.