Gli smartphone stanno diventando sempre più diffusi. Sono infatti tantissime le funzioni che questi dispositivi elettronici sono in grado di fare. La novità del futuro sarà la possibilità di utilizzare lo smartphone come se fosse una vera e propria chiave per aprire la propria automobile.

Hyundai infatti sta conducendo delle ricerche proprio in questo campo: un terminale mobile compatibile con la tecnologia NFC Near field communications che appunto consentirebbe di non dover più utilizzare le classiche chiavi.

Quella di Hyundai è una vera e propria rivoluzione. La casa automobilistica prevede di poter istallare questo dispositivo sulle sue vetture agli inizi del 2015.

Grazie ad uno smartphone, sfruttando le reti wireless a corto raggio indirizzate verso un "tag" NFC e posizionando il terminale in un'apposita console, sarà possibile aprire e chiudere la vettura, avviare il motore e gestire i servizi e le applicazioni che il sistema di infotainment MirrorLink fornisce al guidatore.

La casa automobilistica asiatica ha già effettuato dei test, che hanno dato risultati soddisfacenti sulle capacità della soluzione, sulla nuova i30, la versione europea della Elantra.

L'idea sviluppata da Hyundai è davvero interessante perché riesce a combinare più funzionalità in un unico dispositivo. Inoltre, grazie al Connectivity Concept, il cellulare diventa un vettore con cui è possibile archiviare i propri dati personali, contenuti digitali, le stazioni radio preferite ed altri parametri facilmente accessibili dall'interfaccia touch del computer di bordo.

Sui modelli top di gamma, come ad esempio le future versioni della Genesis, la nuova tecnologia interesserà anche le informazioni inerenti il sistema di climatizzazione, la posizione dei sedili o quella dei retrovisori esterni potranno essere archiviati nel proprio profilo personale memorizzato nello smartphone.