Se una delle vostre applicazioni preferite fino a poco tempo fa è stata Angry Birds, se siete assidui frequentatori del Market del vostro cellulare o semplicemente, prestate attenzione ai link di Facebook pubblicati dai vostri amici, sicuramente saprete cos'è Ruzzle e forse proprio ora ci state giocando.

Apparso nei rispettivi App Store e Play Store da poco più di un mese, Ruzzle figura già tra le applicazioni più scaricate dagli smartphone e ha sradicato dal primo posto delle classifiche Whatsapp.

Disponibile sia in versione premium che free, ovviamente con qualche piccola limitazione (nella versione free non è possibile giocare da soli), l'applicazione risulta essere un valido passatempo per tutti gli appassionati di incroci di parole.

Dopo una rapida registrazione, ci si trova di fronte di fronte ad un tabella formata da sedici lettere: al giocatore il compito arduo di formare più parole possibili, nell'arco di meno di due minuti di tempo. Quel che ha aperto all'applicazione le porte dell'Olimpo dell'app, è la possibilità di sfidare i propri amici. All'interno del menu "nuova partita", abbiamo infatti la possibilità di scegliere se cimentarci in un torneo di tre round con qualcuno selezionato a caso dal sistema o con un amico di Facebook. Da qui il proliferare, in maniera quasi inquietante, di post, link, stati inerenti al gioco, sulle bacheche del social network.

Anche per strada, la situazione non cambia di molto. Sempre più spesso capita infatti, mentre si cammina per strada, di sentire ragazzi parlare di Ruzzle o, vedere qualcuno intento a giocare, mentre aspetta l'autobus. Che sia una moda del momento o meno, l'applicazione, con i suoi continui miglioramenti, ha per ora superato la soglia dei 5 milioni di utenti e non accenna a fermarsi.