L'iPhone 6, che probabilmente avrà un display da 4.8 pollici, si farà attendere. Gli analisti si stanno scatenando in questi giorni e sembrano concordare sul fatto che Apple non lancerà sul mercato il nuovo cellulare iPhone prima del 2014. Anzi, prima della metà del 2014. L'esperto della Jefferies&Company Peter Misek è infatti convinto (e non è il solo) che un iPhone 6 con caratteristiche così differenti dall'iPhone 5 non può essere lanciato adesso. Occorre calcolare che la Apple potrebbe passare dalla tecnologia a 32nm dell'iPhone 5 direttamente al processore da 20nm (e non da 28) per il prossimo iPhone 6, una scelta più innovativa che tuttavia porta con sé un groviglio di problemi realizzativi assai maggiore. Inoltre l'in-cell LCD presenta problemi nell'essere utilizzato su dimensioni pari a 4.8 pollici, il che fa pensare che la Apple passerà alla tecnologia touchscreen on-cell nonché all'Oled o a IGZO.

L'iPhone 6 potrebbe presentare inoltre un sistema iOS ampiamente rivisto al fine di sfruttare maggiormente il processore e di competere meglio con quanto di buono già presenti e presenterà in futuro la grande rivale Samsung. Con tutti questi cambiamenti, probabili ma non certi, naturalmente, l'iPhone 6 secondo i più si farà attendere e non poco: la previsione di Misek, analista di gran fama, parla quindi di metà 2014. E l'ipotesi viene corroborata anche dalle tante voci che vogliono la Apple impegnata prossimamente nel lancio di un iPhone 5S così come di un iPhone dal prezzo molto contenuto. I rumors sull'iPhone 6 parlano di grandi innovazioni, quindi, ma anche di una lunga attesa.