E' finalmente arrivato il nuovo Blackberry Z10, il top di gamma dell'azienda canadese, in vendita negli store al prezzo di 699 euro. In un periodo in cui tutte le principali case fanno a gara a chi propone il prezzo più basso, il nuovo Blackberry sembra andare in controtendenza; sul web, infatti, si è già scatenata la polemica sul prezzo, giudicato da alcuni troppo elevato.

Il nuovo smartphone Blackberry non ha nulla a che vedere con i precedenti. Dotato di un sistema completamente nuovo, con caratteristiche inedite e soluzioni studiate con intelligenza, tanto sotto il profilo dell'usabilità touch che dell'architettura, anticipa una soluzione che presto verrà adottata da tutti i principali smartphone: la suddivisione tra area privata e area business.

Un'altra scelta che rappresenta un netto taglio con il passato è l'assenza di qualsiasi tasto, eccezione fatta per quelli dei livelli di volume e quello d'accensione, che rende il Blackberry Z10 "lo smartphone più touchscreen sul mercato".

Alcuni utenti si sono lamentati della durata della batteria, ma anche questa è una rimostranza strumentale: per tutti gli smartphone, nessuno escluso, la batteria dura in funzione di come lo si impiega ed anche questo modello non sfugge a questa regola.

Certamente per risollevarsi l'azienda dovrà vendere molti esemplari del nuovo Z10 ed il prezzo, vista anche la concorrenza, non aiuta questa risalita. Chi decide di acquistare un modello del genere deve sapere però che sta comprando il meglio che il mercato può offrire, con tecnologie approvate addirittura dai servizi militari, da sempre all'avanguardia per quanto riguarda i dispositivi tecnologici. La palla passa adesso al mercato, come sempre sarà lui a decidere se la strategia Blackberry sarà vincenti o se prevarranno le lamentele dei detrattori che giudicano il prezzo eccessivo, soprattutto in un periodo di crisi come quello in cui stiamo vivendo.