Gli smartphone nei prossimi anni cambieranno molto da quelli attuali con design innovativi e nuove funzioni al limite dell'incredibile.

I nuovi dispositivi saranno dal design trasparente e così flessibili da poter essere considerati come fogli stropicciabili

Questi fogli sarà costituiti da grafene, un materiale molto malleabile e flessibile ma allo stesso tempo molto duro; inoltre avranno la capacità di allungarsi e accorciarsi su richiesta dell'utente. L'unico inconveniente al momento è la difficoltà di far diventare trasparenti anche le batterie al litio ma gli scienziati credono di poter presto risolvere il problema.

Dal touchscreen attuale, passeremo alle interfacce gestuali che ci permetteranno di controllare il nostro smartphone con gesti manuali compiuti a mezz'aria.

L'azienda americana Microchip Technology, ha creato un innovativo chip che consente di decodificare i movimenti delle mani senza l'ausilio di telecamere. Il chip crea un campo elettrico che, calcolando la disturbanza creata dal movimento di una mano, è in grado di riconoscere tanti movimenti differenti.

Uno degli obiettivi più complicati ma sicuramente affascinate è fornire al telefono una intelligenza artificiale, cioè la possibilità di comprendere e interagire autonomamente nel mondo circostante, con l'aggiunta di dati sempre aggiornati.

La Adamant Technologies, azienda americana, starebbe sviluppando un chip con circa 2000 sensori per riconoscere gli odori, molto più potente del naso umano. Questa tecnologia potrebbe sostituire ad esempio gli etilometri classici consentendo non solo di scoprire se il guidatore è ubriaco ma anche se ha assunto sostanze stupefacenti rilevando, in pochi secondi, anche il nome della sostanza.

I prossimi smartphone si potranno ricaricare grazie a vetri fotovoltaici e quindi praticamente dappertutto.

La Apple investe costantemente svariati milioni di dollari ogni anno per sviluppare e brevettare sempre prodotti innovativi che riescono poi a stupire anche l' utente più disincantato

Altre funzionalità utili sui nostri smartphone saranno: il riconoscimento vocale, la tecnologia eye-tracking che monitorando i nostri occhi manterrà lo schermo attivo, evitando di farlo andare in standby. Il futuro è pieno di sorprese.