Il gruppo coreano, Samsung, che ha sbaragliato i concorrenti sia nel segmento degli smartphone sia in quello dei cellulari tradizionali, è pronto a sfidare Nokia anche sui mercati emergenti.

La Samsung propone gli smartphone low cost Rex, mentre il gruppo finlandese in questo segmento è presente con i dispositivi della serie Asha.

Gli smartphone low cost costano generalmente meno di 150 dollari circa e rappresenteranno il 52% delle vendite nel 2017.

Nell'ultimo trimestre, la Nokia ha venduto 9,3 milioni di dispostivi della serie Asha, più del doppio rispetto agli smartphone della serie Lumia. Pensati in particolare per gli utenti più giovani nei mercati emergenti, gli Asha rappresentano una via di mezzo tra i feature phone e gli smartphone.

Ed è su questo prodotto che punta anche Samsung, con i quattro device Rex - 90, 80, 70 e 60 - che definisce "una nuova serie di smart feature phones", inseriti in una fascia di prezzo tra 50 e 100 dollari circa.

I primi tre hanno lo schermo touch e tutti dual sim, una caratteristica decisamente apprezzata nei mercati emergenti. Il sistema operativo è Java-based e utilizza l'interfaccia proprietaria TouchWiz.

Nokia, che ha perso ormai da tempo il primo posto nel mercato dei cellulari, vanta ancora una forte presenza nei mercati emergenti e ha da poco annunciato nuovi device della serie Asha - dual sim e con supporto wi-fi - per i mercati dell'Asia, India, Medio Oriente, Africa e Brasile. I modelli saranno disponibili a partire da questo trimestre a un prezzo di102 dollari circa.