Per Nokia il futuro è nel grafene, "il materiale più resistente mai creato" .E' su questo che il colosso finlandese dei cellulari, vuole puntare in un prossimo futuro, arrivando a paragonare il grafene all'avvento del ferro a basso costo della Rivoluzione Industriale e al silicone. La società finlandese infatti rappresenta uno dei brand più famosi all'interno del Graphene Flagship Consortium, un'associazione che comprende circa 73 aziende e istituti accademici.

Nokia ha ricevuto 1,35 miliardi di dollari da parte dell'European Union for the Future and Emerging Technologies per continuare nella ricerca e nello sviluppo delle applicazioni del grafene.

"Nokia è orgogliosa di essere coinvolta in questo progetto e abbiamo già profonde radici nel campo - abbiamo iniziato a lavorare sul grafene nel 2006" ha dichiarato Henry Tirri, amministratore delegato della società. "Da allora, abbiamo identificato molteplici aree dove questo materiale potrebbero trovare applicazioni pratiche. Abbiamo già raggiunto risultati importanti finora, ma credo che l'innovazione più grande debba ancora arrivare."

"Parlando di grafene, abbiamo raggiunto un punto di non ritorno. Ora stiamo osservando la nascita di una rivoluzione del grafene. Prima di oggi, abbiamo scoperto un modo di produrre ferro a basso costo che ha portato alla Rivoluzione Industriale. Poi c'è stato il silicone. Ora, è arrivato il tempo del grafene" questo è quanto dichiarato da Jani Kivioja, il capo del settore sviluppo e ricerca presso il Centro Ricerche di Nokia.

Non si parla solo di risultati pratici, ma anche dell'importanza di questa ricerca in un momento di crisi economica europea e mondiale. C'è da tenere presente che questo materiale rivoluzionario potrebbe essere impiegato in moltissimi campi, non solo in quello della telefonia mobile.

"Una ricerca sul grafene non solo apre nuove possibilità di sviluppo, ma crea anche opportunità di lavoro in tutta Europa. Questo tipo di ricerche, da una prospettiva economica, sono anche un investimento per le persone che vivono nell'Unione Europea" ha aggiunto lo stesso Kivioja. Insomma, le premesse per realizzare un progetto importante e rivoluzionario ci sono bisognerà solo vedere come Nokia intenderà utilizzare il grafene e soprattutto vedere i costi di questo rivoluzionario materiale.