Eravamo già al corrente che il Samsung Galaxy S4 avrebbe surclassato Apple nel 2013 in fatto di vendite smartphone di alta fascia. Ma adesso l'autogol, Apple se lo fa da solo. Dopo aver annunciato l'uscita a giugno 2013 di iPhone 5S e di uno smartphone "low cost", arrivano problemi che rallenteranno l'uscita del primo e che metteranno in seria discussione che il secondo possa davvero essere a "low cost". Questo almeno, è quello che fa trapelare la nota banca d'affari Jefferies, che abbassa l'obiettivo di prezzo delle azioni Apple, da 500 a 420 dollari.

Certo che Jefferies non è come Goldman Sachs, a volte non ci prende, ma per ora nessuna smentita da casa Apple, dunque le notizie potrebbero essere vere, ecco quello che dice. Apple registra difficoltà nei tempi a causa degli chassis colorati per il nuovo iPhone 5S, a questo punto salta la data prevista per l'uscita, anzichè a giugno, il tutto potrebbe slittare addirittura a settembre. Android ringrazia e si prepara a un successo maggiore di quello già previsto con l'uscita del Samsung Galaxy S4, che ormai il 14 marzo 2013 sarà presentato ufficialmente negli U.S.A.

I problemi che riguardano invece lo smartphone iPhone "low cost", derivano dal fatto che in casa Apple, i costruttori si sarebbero accorti che l'hardware promesso con tanto di accessori, costerebbe troppo alla produzione per poter uscire a un prezzo davvero conveniente. C'è da aspettarsi allora, o un nuovo iPhone che mantiene il costo di vendita previsto ma con meno accessori o hardware con minori prestazioni, o più verosimilmente, uscirà lo smartphone promesso ma a un prezzo maggiore di quello che Apple aveva lasciato intendere, cioè circa 350 dollari, si parla infatti di 450 dollari come prezzo di immissione sul mercato.