In principio fu la Nokia " il colosso della telefonia" , che con il suo 3310 e il gioco "Snake", molopolizzo il mercato della telefonia mobile. Ma i tempi cambiano e con questa anche la tecnologia e, la nascita della moda degli "smartphone", non ha di certo portato bene alla casa madre finlandese, che ha visto scalzarsi fuori dal mercato da Apple e Samsung, che attualmente detengono il 52% della quota di mercato.

Accontentarsi di un 5%, quota un po misera per chi era abituato a stare al top, non deve essere stato facile per la Nokia, che ha eletto il 2013 " anno della rivincita". Per poter competere con rispettivi Galaxy e iPhone, che oramai sono capaci di fare di tutto, bisognava puntare su un qualcosa che Apple e Samsung fino ad ora non erano stati in grado di fornire, il risparmio.

Da qui, l'approdo prossimamente sul mercato, di due nuovi Lumia di prezzo medio basso e due telefoni low cost. Il nuovo Lumia 720 costerà 249 € e, sarà equipaggiato con il sistema Windows 8, mentre invece il Lumia 520 costerà 139 €, tasse escluse. Qualitativamente inferiori rispetto al Lumia 920, il capostipide della serie, i due nuovi bimbi Nokia, risultano essere molto competitivi a livello di hardware ; tra i pochi dettagli tecnici fin ora trapelati, si sa che la nuova coppia presenterà una fotocamera con lenti Carl Zeiss.

Per quanto riguarda le altre due novità, il Nokia 301 e il Nokia 105, bisogna chiudere il discorso smartphone e aprire quello "telefoni". Questi infatti non presenteranno tutte le caratteristiche a cui ci hanno abituati i cellulari moderni, ma resteranno comunque in grado di collegarsi ad internet. Destinati ad un mercato emergente, i due economici cellulari saranno venduti, il primo a 65 € , il secondo invece addirittura a 15€.

Aspettando l'ingresso della Nokia anche nel mercato dei tablet, così com'è stato annunciato, non ci resta che attendere il lancio di questa nuova gamma di prodotti a basso prezzo, fissato per il secondo trimestre del 2013.