Il nuovo sistema operativo Android chiamato Key Lime Pie sembra ormai certo che sarà presentato al Google I/O del prossimo mese. Secondo i rumors che viaggiano sul web, questa volta non si assisterà a un semplice aggiornamento del sistema operativo, come avvenuto per la precedente versione Jelly Bean, ma a una vera e propria rivoluzione che modificherà le potenzialità degli Android smartphone.

Prima grande novità dovrebbe essere Google Babele. Il nome è ancora incerto, ma la chiara intenzione di Key Lime Pie è quella di introdurre un servizio che tenga insieme messaggistica istantanea, VoIP e videochiamate.

Il servizio permetterà di condividere messaggi di testo, contenuti multimediali e file di ogni genere, così da contrastare gli ormai popolari iMessage di Apple e BBM di Blackberry. Da notare le recenti voci su un acquisto di Whatsapp da parte di Google, chissà che fra le due notizie non possa emergere un collegamento.

Le prestazioni del nuovo sistema operativo Android 5.0 Key Lime Pie saranno sicuramente migliorate. Si parla infatti del Kernel 3.8, che dovrebbe migliorare la gestione della RAM diminuendone l'utilizzo e migliorando le prestazioni del sistema, con grande vantaggio per le operazione in multitasking. Sarà migliorata inoltre la fruibilità della tastiera, così come è avvenuto per ogni aggiornamento precedente, ma ancora più importante l'introduzione del nuovo Google store, su cui non ci sono indicazioni precise ma che saprà sicuramente sorprendere gli utenti.

Il dubbio principale riguarda gli smartphone sui quali sarà installato il sistema Android 5.0 Key Lime Pie. La maggioranza delle indiscrezioni indica nel Nexus 4 il candidato principale. Ciò sarebbe sostenuto dal fatto che google preferisce lanciare le novità negli smartphone di casa propria. Si vocifera però di un possibile lancio della nuova versione del Nexus 7 al Google I/O in concomitanza con il lancio del nuovo sistema operativo, il che potrebbe fare pensare al Nexus 7 come primo ospitante del nuovo sistema operativo.