Da mesi non si parla altro che dei nuovi smartphone Apple: iPhone 6, iPhone low cost e iPhone 5S. Le voci che circolano sono tante e diverse tra loro: si parla di tre modelli diversi per tre diverse tipologie di cliente, così come alcuni danno invece per scontato che i dispositivi prodotti da Apple nel 2013 saranno due - l'iPhone 5S o iPhone "low cost" e, più avanti, l'iPhone 6. Sembra che la casa di Cupertino abbia avuto alcuni problemi di "pre-produzione", come afferma in un'intervista Peter Misek, un analista di Jefferies. I ritardi sarebbero causati, dunque, da problemi legati alla produzione di massa.

Il problema principale, per Apple, è che i concorrenti diretti - Samsung, Microsoft, HTC e Google principalmente - continuano a lanciare smartphone, smartwatch, tablet che oramai entrano in competizione diretta con i prodotti della "mela morsicata", ormai non più tanto esclusivi vista la qualità e le prestazioni raggiunte dalla concorrenza.

Misek ha di recente visitato i fornitori di Apple in Asia, confermando i ritardi previsti per quanto riguarda il tanto chiacchierato iPhone 5S, annunciato inizialmente per il mese di luglio 2013. l'eventuale lancio di un iPhone low cost potrebbe quindi essere posticipato ulteriormente, forse dopo settembre, mentre l'iPhone 6 potrebbe aspettare addirittura fino al 2014. Secondo quanto afferma Misek i ritardi sono dovuti al fatto che Apple si stia occupando prevalentemente del lancio pubblico del sistema operativo iOS 7, dunque "non vi è quasi nessuna possibilità che l'iPhone 6 venga lanciato nel 2013 a causa di problemi legati alle forniture", ha affermato infine l'analist.

In conclusione, Apple sembra essere in grande ritardo per quanto riguarda la realizzazione di iOS 7, iWatch, iTV e, soprattutto i nuovi dispositivi smartphone: per vedere l'iPhone 6 sarà probabilmente necessario attendere almeno un altro anno, mentre l'iPhone 5S e l'iPhone low cost saranno lanciati con tutta probabilità nel prossimo autunno.