Alla fine è stato tolto il sipario sull'evento mediatico più atteso del web, la presentazione di Facebook Home per Android. Direttamente dalla base operativa della sua società a Menlo Park, in California, Mark Zuckerberg, il boss di Facebook, ha svelato e presentato "Home" ovvero la sintesi della sua vision in merito alla relazione che intercorre tra utenti e tecnologia.

"Home" sostanzialmente consiste in un'applicazione per smartphone Android che, una volta installata, rivoluziona completamente il sistema operativo di Google. Il nome deriva dal fatto che questo nuovo software può sostituire la schermata iniziale di qualsiasi dispositivo mobile che utilizzi il sistema operativo Android e personalizzarla. Facebook Home, una volta installata, permette di vedere direttamente sulla schermata principale dello smartphone aggiornamenti, fotografie, messaggi e chiamate degli "amici".

Zuckerberg, durante la presentazione, ha chiarito come l'obiettivo sia di "invertire l'ordine tra le persone e le app", trasformando gli smartphone Android da sistemi focalizzati sulle app a sistemi focalizzati sugli utenti permettendo agli utilizzatori di avere in tempo reale ogni sorta di aggiornamento riguardante gli "amici" del social network più famoso al mondo.

Tutte le volte che un amico aggiorna il suo stato o aggiunge una foto, una notifica viene inviata allo smartphone. Toccandola rapidamente due volte è possibile commentare o esprimere il proprio gradimento (l'icona "like" appare addirittura sulla fotografia stessa al fine di rendere immediato e intuitivo il suo utilizzo).

Il sistema di messaggistica di Facebook, denominato "Cheats Hands" permette di "chiacchierare" tra utenti mediante messaggi identificati da fumetti comprensivi della rispettiva immagine di Facebook. Nel caso venga aperta un'altra applicazione dello smartphone, la faccina dell'interlocutore resta in un angolo permettendo la ripresa della conversazione in ogni momento. Nel mentre vengono mostrate anteprime dei messaggi (completamente integrate le tipologie tradizionali e di Facebook, distinte solo dal colore di fondo) anche se si sta facendo altro con il cellulare.

Facebook Home permette di integrare app molto in uso dagli amanti degli smartphone. Ad esempio nel caso di Instagram, il popolare social network basato unicamente sulla condivisione di immagini, il nuovo applicativo di Zuckerberg permetterà di condividere fotografie, con uno o più amici, mediante l'utilizzo di Cheats Hands e di un unico "clic".

Il software Home si potrà scaricare gratuitamente a partire dal 12 aprile solo su alcuni modelli di smartphone di Htc e di Samsung per poi diventare, in tempi brevi, installabile su tutti i dispositivi con sistema operativo Android.