Mario Viviani è uno sviluppatore di software per Android. È bresciano, ha venticinque anni ed è laureando in Ingegneria informatica al Politecnico di Milano. Ha pubblicato più di 90 applicazioni su Google Play, con le quali è stabilmente da ormai due anni tra i primi cento programmatori al mondo di applicazioni per Android, uno dei sistemi operativi per smartphone e tablet. Le apps di Viviani hanno superato i dieci milioni di download nei primi mesi di quest'anno.

Viviani ha fondato nel 2011 la Mariux Apps, che distribuisce software sia per gli utenti che per le società commerciali. È stato lo stesso Viviani a raccontarlo ieri sera all'Aperinfo del Talent Garden di Bergamo, spazio dedicato ai talenti dei settori design, comunicazione, marketing, grafica e web.

"Super Clock Wallpaper" è una delle sue apps, quella decisamente più scaricata, che ha ricevuto la bellezza di 5 milioni di download. Ecco le parole di Mario Viviani: "Si tratta di un'app molto immediata graficamente, che consente di personalizzare ora, data, sfondi, font, colori e informa sulla percentuale di batteria residua del cellulare e sul nome della rete wi-fi a cui si è connessi". L'app in questione è stata anche scelta dalla Samsung nel Natale 2011 per la campagna pubblicitaria via web.

Torniamo alle parole di Viviani, che spiega così lo start-up della sua impresa: "Mi sono reso conto subito però che si trattava di un settore con buone opportunità professionali: in Italia si era ancora agli albori, ma negli Stati Uniti le applicazioni per gli smartphone e i tablet erano già un successo". Mariux Apps vende principalmente in America e poi in Asia (Giappone, Corea e India). Viviani spiega che il mercato europeo è ancora marginale, anche a causa di una certa diffidenza ad utilizzare la carta di credito per acquistare le applicazioni.

Il settore non è di certo in crisi ed è dall'ottobre dello scorso anno che lo sviluppatore bresciano ha iniziato a sviluppare apps per le aziende. La prima app gratuita, invece, è del gennaio di quest'anno, "My Effects", che permette di modificare le fotografie. Gratuita per l'utente ma non per Viviani, che comunque ci guadagna in base al numero di click sui banner pubblicitari presenti nel software.