Il Samsung Galaxy S4 sta finalmente per uscire, un'attesa che già eguaglia quella per l'iPhone 5. Mentre la nota casa coreana si è fatta letteralmente in quattro per proporre innovazioni all'altezza del mercato, Apple sembra stringere la cinghia in fatto di novità.

Il Samsung Galaxy S4 è stato concepito per presentarsi sul mercato come il diretto rivale di iPhone 5. Alcune particolari innovazioni sono state pensate ad hoc per battere i rivali di Apple. Parliamo di vere e proprie "killer application" che potrebbero sbilanciare fortemente il mercato a favore dei sudcoreani.

La prima innovazione è sulla parte più esposta, lo schermo: il nuovo Samsung Galaxy S4 è dotato di un display da 5 pollici Full HD con una risoluzione di 1920 x 1080 Super AMOLED Gorilla Glass 3 con una densità di 441 ppi. Lo schermo del Galaxy è già più grande dei 4 pollici di iPhone 5 e questo lo rende un pò meno pratico da portare in tasca. Tuttavia il mercato delle app richiede uno schermo all'altezza dei nuovi giochi e soprattutto delle mappe, per cui la dimensione dello schermo influisce moltissimo in termini di funzionalità e praticità di utilizzo, anche se il Display Retina dell'iPhone 5 è sicuramente più performante alla luce del sole.

Passando in rassegna caratteristiche meno visibili ma ugualmente importanti, in termini di software il Samsung Galaxy S4 arriverà con l'ultima versione di Android, la 4.2.2 che precederà l'attesa Android 5.0 Key Lime Pie. Per iPhone ovviamente iOS 6 è d'obbligo, ma il fatto che sia un sistema così chiuso e poco personalizzabile non giova sicuramente a suo favore. Il consumatore in questo caso verrà chiamato a scegliere tra una maggior customizzazione oppure semplicità di utilizzo.

Il Samsug Galaxy S4 possiede un chip Exynos 5 octa-core, ovvero 2 CPU quad-core che promettono grande reattività, superiore addirittura a quella data all'iPhone 5 dal chip A6 dual-core. In realtà nonostante gli altisonanti otto core sarà difficile che il Galaxy possa offrire prestazioni di gran lunga superiori all'iPhone, ma questa è sicuramente una trovata commerciale strategicamente importante: il maggior numero di core e l'innovazione data da questa nuova tecnologia, non mancherà di far presa sul consumatore medio.

Tuttavia le vere bombe del Samsung Galaxy S4 sono i sensori: ben nove corredati da un'ampia gamma di tecnologie di riconoscimento in grado di interpretare il comportamento dell'utente e reagire di conseguenza. Il sensore di riconoscimento facciale metterà in pausa il video quando lo sguardo dell'utente non è rivolto allo schermo, il sensore RGB ottimizza la luminosità e la nitidezza dello schermo in relazioni alle condizioni di luce presenti, lo Smart Scroll che permette di scorrere sullo schermo a distanza, l'Air Gesture che permetterà con semplici movimenti delle mani effettuati a distanza di accettare chiamate, cambiare canzoni o scorrere pagine web. La tecnologia di riconoscimento vocale adottata per s-Translator e S-Voice Drive unitamente all'Optical Reader (che serve per riconoscere il testo e le informazioni catturate dalla fotocamera come indirizzi mail siti web e qr code) lo rendono uno strumento estremamente tecnologico che non ha paragone con l'iPhone 5. Il Samsung Galaxy S4 almeno fino a quando Apple non invertirà questa tendenza conservatrice, sembra vincere il confronto a mani basse.