Sembra non volersi arrestare la crescita del servizio di messaggistica istantanea più famosa al mondo. Parliamo naturalmente dell'app per smartphone WhatsApp che dopo le continue voci di un possibile ingresso in società di Google, ha confermato la volontà di creare un abbonamento annuale per tutti i nuovi utenti, eliminando quindi la possibilità di acquistare gratis l'applicazione con Android (per un anno) e con la sola spesa di 0.89 centesimi di euro una tantum per iOS. Ma ha dell'incredibile come aumentino di giorno in giorno i nuovi utenti di WhatsApp che hanno superato di gran lunga quelli di Twitter.

Certo, non si possono mettere a confronto un servizio di messaggistica istantanea e un social network (in piena fase evolutiva) ma permette di rendersi conto della crescita esponenziale avuto dall'applicazione dell'anno 2012.

Non è infatti un segreto che ormai tutti i possessori di uno smartphone (che sia Android o iOS) possiedano WhatsApp e la selezionino come applicazione principale. Tramite questa applicazione infatti è possibile scambiarsi messaggi, inviarsi foto e video con la sola presenza di una connessione internet e con i vari abbonamenti offerti dalle compagni telefoniche, è difficile trovare una persona che non possa navigare con il proprio smartphone. Addio quindi ai semplici messaggini e spazio al WhatsApp!

Secondo il Ceo di Whats App, tale Jam Koum, il noto servizio di messaggistica istantanea ha superato abbondantemente i 200 milioni di utenti in tutto il mondo, numeri destinati a crescere visto che le recenti indagini hanno evidenziato come alcuni paesi in via di sviluppo sia sprovvisti di smartphone di ultima generazione che permettano l'utilizzo di tale servizio.

Inoltre, lo stesso Koum ha confermato l'intenzione di non mettere alcuna pubblicità e di voler fornire l'applicazione con pagamento annuale con una spesa che oscillerebbe tra i 0.79 centesimi ai 0.89 centesimi e toccherà solo i nuovi utenti.