iPhone 5S e iPhone 6, i futuri melafoni di casa Apple, sono discussi ormai in tutto il mondo e l'attesa per l'uscita, da parte dei fan sfegatati, si fa sempre più estenuante. Non si sa ancora quali siano i loro veri nomi, ma sono molte le voci di corridoio che stanno circolando ormai da tempo; iPhone 5S è previsto molto probabilmente per il mese di settembre 2013, mentre iPhone 6 si può immaginare solo l'anno, dovrebbe uscire nel 2014.

Alcuni analisti , addirittura, avrebbero parlato di un lancio di iPhone 5S e iPhone 6 quasi in contemporanea tra il mese di agosto e di settembre 2013. Ma sembrerebbe che queste notizie non siano del tutto fondate, in quanto Ming-Chi Kuo, analista della KGI Securities, avrebbe affermato che ci sarebbe un ritardo della data di uscita per iPhone 5S a cuasa di problemi di produzione dei sensori di impronte digitali. La diretta conseguenza sarebbe un ritardo anche per iPhone 6. Ming in passato si buttò in affermazioni rivelatesi poi coincidenti alla verità, per questo si potrebbe pensare ad un ritardo, ma non necessariamente escludere l'uscita dei due dispositivi tra agosto e settembre.

Il sito taiwanese "DigiTimes" riporta che Apple avrebbe firmato un contratto con la Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. (TSMC) per la produzione dei processori per l'iPhone 6, e sembrerebbe che l'azienda taiwanese si stia già muovendo per iniziare la produzione entro la fine del 2013. I chip Per iPhone 5S, invece, saranno prodotti ancora da Samsung, nota società sudcoreana dalla quale Apple sembrerebbe voler pian piano divorziare per passare in via definitiva a TSMC.

Il "DigiTimes" parla inoltre del lancio del chiacchierato iPhone "low cost". Sembrerebbe che Apple voglia testare il prodotto sul mercato con 2 o 3 milioni di unità: se queste dovessero andare a ruba la casa di Cupertino potrebbe continuare con la produzione.

L'iPhone "low cost" dovrebbe avere un display da 4 pollici, un processore A6 e un case di plastica a differenza del più elegante alluminio. Apple sta perdendo colpi sulla concorrenza, per questo ci si attende qualcosa di innovativo. Non ci resta che aspettare di vedere cosa sfornerà l'azienda statunitense entro autunno 2013 e nel corso del 2014.