Il passaggio dalle pellicole, che avevano un numero limitato di scatti ed un discreto costo di stampa, al digitale ha fatto raggiungere l'iperbolica cifra di 370 miliardi di foto scattate in un anno, senza contare che ogni giorno circa 200 milioni di immagini vengono caricate su Facebook, tanto che adesso i social network sono i nuovi album fotografici.

La nuova era della fotografia è favorita dalle app dedicate alle immagini ed in particolare quelle dedicate al miglioramento delle performance di ripresa in mobilità, che sono spesso ai primi posti nella classifica delle più scaricate dagli utenti, perché con l'app giusta è facile creare dei piccoli capolavori, permettendo anche ai neofiti di modificare gli scatti come meglio credono.

E' facile intuire come gli smartphone siano stati la causa di questa rivoluzione nel mondo della fotografia, almeno per quanto concerne la fotografia non professionale.

Pertanto non deve stupire che l'attenzione dei produttori di smartphone alla qualità delle ottiche fotografiche integrate nei dispositivi di nuova generazione sia cresciuta in modo esponenziale, tant'è che ormai la maggior parte dei prodotti sul mercato mette in mostra fotocamere in grado di competere con gli apparecchi di buon livello.

Fra i modelli immessi sul mercato di recente si segnalano in primis il nuovo Samsung Galaxy 4, fornito di due fotocamere, la frontale da 2 Megapixel ( utile anche per le videochiamate ) con sensore di prossimità e Led di stato, quella posteriore di 13 Megapixel con Led Flash per scatti notturni; la particolarità sta nel fatto che le due fotocamere scattano in modo simultaneo, facendo sì che si mostri anche l'espressione di chi scatta.

Nel Nokia Lumia 925, successore del modello 920, presentato di recente dal produttore a Londra, la fotocamera è da 8,7 Megapixel e grazie alla presenza di ben 6 lenti( cinque in plastica e una in vetro) all'interno dell'obbiettivo della fotocamera, una in più rispetto al 920, permetterà di realizzare foto e video di qualità superiore; con le funzioni della suite Smart Camera si avrà accesso a una serie di effetti grafici e di fotoritocco automatico.

Anche nel dispositivo della Sony modello Xperia Z troviamo una fotocamera da 8 megapixel che presenta gli stessi componenti utilizzati dalle fotocamere Sony e vanta un sensore di luminosità BSI che permette scatti di buona qualità anche in condizioni di scarsa luminosità. Inoltre grazie alla funzione MOT e all'NFC integrato è possibile condividere immagini e video con un tocco con televisori compatibili.