E' stato iPhone-ticker, un sito tedesco, a mostrare le immagini esclusive della nuova versione dell'aggiornamento di WhatsApp 3.0. In arrivo nuove funzionalità, come il Push-to-talk che da la possibilità a chi possiede un iDevice con supporto all'assistente vocale di Apple, di "dettare" direttamente il testo all'applicazione. Si tratta di un servizio utile soprattutto a chi ha necessità di inviare messaggi brevi o è costretto a passare molte ore alla guida.

Altra innovazione sarà la possibilità di invio multiplo di immagini. L'app attuale, infatti, prevede l'invio di una immagine alla volta. Oltre a ciò, la nuova versione prevede l'aggiunta di un pulsante che permetterà l'utilizzo di molte altre funzioni supplementari, per il momento non ancora spiegate nel dettaglio.

Ma c'è un altra novità che riguarda la nuova versione che non è stata accolta con lo stesso entusiasmo, ovvero l'introduzione di un sistema di abbonamento. Se ne parlava ormai da tempo e ora sembra arrivare la conferma: anche i possessori di iPhone e iPad dovrebbero iniziare a pagare un abbonamento allo scadere di ogni anno di utilizzo, mentre ora l'app è disponibile su App Store a 0,89 centesimi una tantum per il download.

Ancora non si sa se l'introduzione del nuovo canone coinvolgerà soli i nuovi clienti o riguarderà anche i vecchi utilizzatori dell'applicazione, sta di fatto che per quanto riguarda Android e Windows Phone ciò non rappresenta un problema, visto che è già in uso il pagamento di un canone annuale.

Si stima che entro la fine del 2013 il traffico correlato alle applicazioni come WhatsApp e Apple iMessagge raggiungerà almeno il doppio del traffico legato agli SMS. La celebre applicazione di messaggistica è pronta ad una nuova rivoluzione, anche se il suo restyling porterà qualche malcontento.