Nuove strategie di mercato per Apple. Secondo le ultimissime indiscrezioni, il nuovo iPhone low cost dovrebbe essere assemblato dall'azienda fornitrice Pegatron, in Cina. Il prossimo luglio, invece, sarebbe il periodo in cui questa nuova versione dovrebbe uscire nei negozi e negli store on line.

La notizia è stata diffusa dalla rivista economica e finanziaria cinese Caixin. Secondo la fonte, la Apple avrebbe affidato all'azienda suddetta la realizzazione di circa il 75% dei nuovi iPhone economici.

In questi giorni, il Wall Street Journal non ha per niente smentito queste voci. Secondo il giornale, il colosso americano avrebbe seriamente intenzione di lasciare, o comunque di ridimensionare, il suo rapporto con la taiwanese Foxconn, l'attuale azienda assemblatrice degli iPhone. I

l motivo? La decisione dei vertici della Apple si spiegherebbe, in parte, con i problemi registrati nei mesi scorsi con la produzione dell'iPhone5: la Foxconn si è sempre giustificata definendo questo modello "il più complesso che sia mai stato assemblato", ma non finisce qui.

Non solo incidenti tecnici: la Apple, inizierebbe a sentire soprattutto il peso, della costante attenzione mediatica in cui si trova da tempo l' azienda taiwanese, salita alla ribalta della cronaca internazionale dopo l'escalation di suicidi nel 2010. In questo clima, non sono mancate le critiche anche nei riguardi della creatura di Steve Jobs, "colpevole" di aver "lasciato passare" i presunti scandali avvenuti all'interno della Foxconn.