iPhone low cost, arrivano dal Giappone nuove indiscrezioni: lo smartphone sarà presentato a settembre e i colori saranno bianco, rosa, nero, blu e arancione. Questi ultimi giorni si è parlato dalle novità relative a iOS 7, ma proprio nelle ultime ore si stanno diffondendo indiscrezioni sui dispositivi della casa di Cupertino.

Stando alle ultime notizie diffuse in rete si parla un lancio a settembre, ma anche di quali saranno i colori ufficiali scelti per la scocca. A riportare la notizia è Macotakara, una testata che spesso ha diramato notizie sul mondo Apple. Stando a quanto riferito da alcune fonti dai distretti produttivi, Apple avrebbe intenzione di produrre il suo device low cost in nero, bianco, rosa, arancione e blu. Non è certa, invece, la possibilità di vedere l'iPhone low cost in versione rossa.

l'iPhone low cost dovrebbe essere presentato ufficialmente al pubblico insieme all'altra novità d Apple, l'Phone 5S nel mese di settembre. Si prevede che la società creata da Steve Jobs organizzerà un evento per mostrare al mondo entrambi i device. Probabilmente il device economico della mela inizialmente venderà pochi esemplari, la maggior parte dei quali destinati ai mercati emergenti.

Novità anche sul fronte di iPhone 5S, infatti si parla di una versione dalla singolare colorazione oro a fianco del classico bianco e nero in alluminio anodizzato. Per il momento non si sa molto riguardo alle caratteristiche tecniche di iPhone low cost, le uniche notizie arrivano da indiscrezioni circolanti in rete da diverse settimane che però non hanno mai trovato conferma. Si è parlato della presenza di una scocca in policarbonato e fibra di vetro, così che sia resistente ma più economica rispetto all'alluminio, e di uno schermo da 4 pollici. Per il resto li nuovo device di casa Apple dovrebbe essere simile all'iPhone 4S, sia in potenza che per quanto riguarda i processori, che la RAM, e il comparto fotografico.

Il prezzo di vendita del device potrebbe aggirarsi tra i 99 e i 300 dollari a seconda della vendita con o senza abbonamento telefonico e, così come hanno sottolineato gli analisti di J.P. Morgan, la distribuzione di questo prodotto sulmercato statunitense potrebbe schiacciare gli altri prodotti dalla stessa fascia di prezzo.