BlackBerry nel 2013 produrrà e manderà sul mercato 14 milioni di smartphone, 3 milioni in più rispetto alle unità previste nelle scorse proiezioni.

Ancora più redditizio sarà il 2014, quando, secondo le previsioni, saranno consegnati circa 3,5 milioni di BlackBerry (con il sistema operativo 10) nel primo trimestre, rispetto a una prima proiezione di 2,75 milioni di unità, e ben 4 milioni nel secondo trimestre (rialzando rispetto ai 3 previsti nelle scorse analisi).

Queste le ottimistiche previsioni commerciali di Mark Sue e Paul Treiber, che si basano sulla speranza di un grande successo per il BlackBerry Q5, da poco annunciato al BlackBerry Live 2013 di Orlando: un prodotto di fascia bassa con tastiera fisica, commercializzato oggi negli Emirati Arabi Uniti, e che da noi dovrebbe arrivare verso la fine dell'estate.

L'azienda spera effettivamente che l'arrivo di questo smartphone BlackBerry risollevi il bilancio, che nell'ultimo periodo ha avuto un andamento non pienamente soddisfacente, come dimostra il fatto che BlackBerry ormai occupi stabilmente solo il 3% circa di quote di mercato, mentre con alcuni picchi precedenti era arrivato al 20%, non essendo quindi competitivo con gli altri grandi marchi. Secondo Sue ci sono comunque degli ampi margini di risalita, ottimismo tuttavia non condiviso da altri analisti.

Staremo a vedere quale sarà il successo del nuovo BlackBerry Q5. Secondo voi competerà con i nuovi modelli Apple e Samsung? Non dimenticando i prodotti di altre concorrenti, come Nokia e Huawei, che stanno provando a inserirsi nel "monopolio" di smartphone iPhone e Galaxy.