iPhone 5s, né iPhone 6 si sono visti alla serata inaugurale della WWDC 2013, convention della Apple dedicata ai tecnici che si occupano dei sistemi operativi IOS, sia in seno all'azienda americana, sia come consulenti esterni.

I due nuovi smartphone della Apple, appunto iPhone 5s ed iPhone6, sono come noto in fase di produzione e di lancio, ma chi si aspettava una svolta per l'appuntamento tradizionale di Apple dedicato agli sviluppatori è rimasto deluso. Questo anche perché nei giorni immediatamente precedenti all'apertura della convention, erano arrivate le dichiarazioni di un importante analista di ISI Group, da sempre azienda vicina alla Apple, che dava speranze di poter vedere iPhone 5s alla WWDC 2013.

Immediatamente dopo le dichiarazioni del dirigente di ISI Group ci sono però state quelle di Glen Yeung, dirigente della Citigroup, che hanno definitivamente disilluso i potenziali acquirenti sul fatto di poter vedere l'iPhone 5s o almeno dei dettagli importanti dello stesso alla conferenza che è cominciata lunedì 10 giugno.

Certo è che la Apple sta perdendo molta parte della sua supremazia sul mercato, a favore proprio della Samsung, poiché il modello di punta della casa coreana, il Samsung Galaxy S4 è stato lanciato con notevole anticipo rispetto ai nuovi dispositivi Apple e sta pian piano rosicchiando importanti punti percentuali sulle vendite proprio alla azienda di Cupertino.

Ma c'è di più, dalla prima giornata della conferenza WWDC 2013 di Apple, sono emersi anche problemi nella commercializzazione e quindi nel lancio di iPad mini, che doveva invece procedere, nei piani della casa, con maggiore celerità rispetto agli smartphone.