Tim Cook, amministratore delegato della Apple, ha finalmente sciolto le riserve sull'arrivo dell'iOS 7, durante la prima giornata del Worldwide Developers Conference (la Conferenza internazionale degli sviluppatori) in corso al Moscone West Center di San Francisco fino al 14 giugno.

Il nuovo sistema operativo mobile iOS 7, prevede grandi innovazioni: il nuovo sistema sarà disponibile gratuitamente dal prossimo autunno come aggiornamento software per iPhone 4 e modelli successivi, iPad 2 e modelli successivi, iPad mini e iPod touch (quinta generazione).

Decisamente l'iOS più bello mai realizzato: il nuovo sistema, progettato da Jonathan Ive, ha un'interfaccia che spicca per un elegante minimalismo grafico e che segue la posizione dell'utente a seconda dell'inclinazione del device, la schermata della home è raffinata, i menu sono semi-trasparenti, molte delle informazioni all'utente vengono fornite da animazioni di background.

iTunes Radio: tra le principali novità di iOS 7 c'è anche la cosiddetta iRadio, il nuovo servizio di musica in streaming con il quale l'azienda di Cupertino intende soppiantare Pandora e Spotify. Il programma, integrato nella App Musica, nella Apple tv e dentro iTunes per Mac e pc, consentirà di sincronizzare tra i vari dispositivi Apple l'elenco dei brani ascoltati e preferiti (attraverso iCloud). Il servizio prevede anche un'integrazione con l'assistente vocale Siri.

Os X Mavericks: è stato inoltre presentato il nuovo sistema operativo OS X Mavericks (disponibile dal prossimo autunno) con oltre 200 nuove funzionalità, un risparmio energetico del 62% e due grandi novità rispetto alla versione precedente Mountain Lion: sarà possibile inserire tag in ogni lavoro salvato e cercare così più facilmente i documenti dal Finder, che inoltre per maggiore comodità potrà essere diviso in finestre multiple.

Nuovo Macbook Air: l'azienda di Cupertino ha annunciato gli aggiornamenti del MacBook Air, il cui nuovo modello sarà disponibile con schermo da 11 e 13 pollici e sarà dotato di una batteria della durata di 24h, processori Intel Core di quarta generazione con grafica più veloce, Wi-Fi 802.11ac e storage flash fino al 45% più veloce rispetto ai prodotti della precedente generazione.

Mappe per Mac: Craig Federighi - vicepresidente del reparto software - ha presentato la nuova app Maps per Mac, che come già si pensava è stata profondamente innovata: interagendo facilmente con iPhone permette di trasferire il percorso selezionato sul dispositivo mobile per avere in viaggio il navigatore vocale.

Safari: Safari sarà molto più veloce rispetto alle versioni precedenti grazie a un nuovo Java.