Da sempre la Sony ha avuto un occhio di riguardo per l'estetica, non lesinando attenzioni sia ai modelli top che a quelli di fascia medio/bassa, l'ultimo esempio è il modello Xperia E, smartphone proposto ad un prezzo low cost ma caratterizzato da un design originale e curato.

Si fa notare immediatamente per i lati superiore e inferiore obliqui, cover posteriore satinata e tasto di accensione di forma rotonda e in metallo, che si rifà alla profilo dell'intera scocca. Sul lato destro troviamo i tasti fisici, accensione, fotocamera e bilanciere del volume, mentre sul lato sinistro troviamo la porta microSD, posta sotto la cover, sul lato superiore il jack da 3,5 mm per le cuffie.

L'anima di questo smartphone è il sistema operativo Android nella versione Jelly Bean con un processore single core da 512 MB di ram, la memoria è da 4 Gb ma solamente la metà è effettivamente a disposizione per cui se si vuole adoperare al meglio il dispositivo bisogna dotarsi di una scheda aggiuntiva.

Il display da 3,5 pollici ha una risoluzione bassa ( 320x480 pixel), buona invece sia la nitidezza nell'utilizzo all'aperto che l'angolo di visione. La fotocamera è discreta, 3,2 megapixel con una risoluzione massima di 2.048 x 1.536 pixel, e ben si presta all'utilizzo on line per scattare e condividere sui social network, stessa cosa anche per i video con risoluzione 640 x 480 pixel , ma niente HD.

Tra le App precaricate sull'Xperia E troviamo Whatsapp (formidabile App di messaggeria che ha conquistato i cuori e le tastiere di chiunque possegga uno smartphone), la suite di Office, Evernote, TrackID (utile per scoprire i titoli dei brani che si ascoltano) e NeoReader.

Il prezzo è di € 149, forse un po' altino, visto l'hardware utilizzato che giustificherebbe un "ritocchino" al prezzo verso il basso, operazione che renderebbe l'Xperia E davvero molto interessante.