Ogni tanto qualche vulnerabilità su tutti i sistemi viene inevitabilmente fuori, ma questa volta quella scoperta sui dispositivi Android è devastante: si parla di un bug di oltre 4 anni che facilmente copre il 99% dei dispositivi; in sostanza, se avete un cellulare Android sicuramente siete a portata di hacker.

Cosa permette di fare in pratica questo bug? Consente il controllo completo dello smartphone: quindi dati, documenti, fotografie e quanto altro avete nello smartphone è alla portata dei malintenzionati. L'installazione è estremamente semplice visto che il malware può essere tranquillamente nascosto in applicazioni che si installano normalmente ed ovviamente non è rilevabile in alcun modo.

La domanda che ora si fanno i milioni di utenti Android è come sia possibile che un baco simile sia andato avanti per oltre 4 anni senza che nessuno lo scoprisse prima; si parla comunque di una falla "ipotetica" perchè a detta degli esperti gli hacker dovrebbero comunque riuscire ad introdurre il malware nello Store ufficiale di Google, sempre che già non ci siano riusciti.

Ovviamente questo significa che chi si rivolge a Store non ufficiali, o comunque scarica applicazioni da altri canali, mette a repentaglio i propri dati ed apre la porta dei propri terminali ad ogni genere di operazione.

Nei giorni scorsi sono usciti diversi aggiornamenti dei sistemi operativi Android ma nessuno di questi pare abbia messo mano a questo bug; ora si aspettano le mosse di Google che sicuramente deve porre rimedio nonostante sembra che abbia dato la responsabilità ai vari produttori che a suo dire devono intervenire per correggere il problema.

Sicuramente nasceranno una valanga di polemiche per quello che al momento è il sistema operativo più diffuso sugli smartphone e che ha raccolto molti consensi: potrebbe questa vulnerabilità segnare il percorso del sistema Android?