31,2 milioni di iPhone venduti nel terzo trimestre fiscale chiusosi lo scorso 29 giugno del 2013. Stiamo parlando chiaramente della Apple che nel trimestre per l'iPhone ha fatto registrare un nuovo record di vendite a fronte di 14,6 milioni di iPad venduti nel trimestre rispetto ai 17 milioni di unità vendute nello stesso periodo dello scorso anno.

Giù anche le vendite di Mac con 3,8 milioni di unità vendute rispetto ai 4 milioni del terzo trimestre fiscale dello scorso anno. Complessivamente le vendite di dispositivi hanno generato nel trimestre, per la società di Cupertino, un fatturato di 35,3 miliardi di dollari, in lieve rialzo rispetto ai 35 miliardi di dollari dello stesso periodo dello scorso anno. Giù invece l'utile netto trimestrale che passa da 8,8 miliardi di dollari a 6,9 miliardi di dollari a fronte di un cash flow posizionatosi a 7,8 miliardi di dollari.

Il calo degli utili ha portato anche ad una riduzione del margine lordo che passa anno su anno dal 42,8% al 36,9% a fronte di vendite internazionali che si sono attestate nel trimestre al 57% del fatturato. In forza ai dati trimestrali ottenuti il CdA di Apple ha deliberato per retrocedere agli azionisti un dividendo unitario in contanti pari a 3,05 dollari con pagamento il 15 agosto del 2013.

Per il corrente trimestre, il quarto dell'anno fiscale 2013, Apple stima di ottenere un fatturato compreso tra i 34 ed i 37 miliardi di dollari a fronte di un margine lordo del 36-37%, e spese operative appena sotto la soglia de 4 miliardi di dollari.