IOS 7 Beta 3, uscita vicina per iPhone e iPad, l'8 o il 10 luglio 2013, ma è già boom di download per la Beta 1 e la Beta 2 del nuovo iOS della Apple: le versioni beta non erano mai state così scaricate in precedenza. Perché così tanti download? Le novità sono particolarmente interessanti, il numero di developer è cresciuto, ma gli utenti della mela, forse, hanno anche più voglia di cambiamento.

IOS 7 Beta 3, uscita per iPhone e iPad

L'uscita di iOS 7 Beta 3 dovrebbe avvenire l'8 luglio oppure il 10 luglio. A oggi sembra che l'ipotesi dell'8 luglio sia predominante: il noto blog BGR parla infatti di fonti attendibili per l'indiscrezione, e per il web si tende a considerare il rumor piuttosto rilevante. Ricordiamo tuttavia che non è da scartare l'ipotesi del 10 luglio: per l'uscita di iOS 7 Beta 2 ci eravamo basati sulle previsioni di Cult of Mac basate su uno studio dei precedenti rilasci Apple, e seppur con qualche ora di ritardo, la stima era più che azzeccata. La previsione per l'uscita di iOS 7 Beta 3 per i vari iPhone e iPad il 10 luglio non è quindi da prendere troppo sottogamba.

IOS 7 download, è boom

Secondo uno studio di Onswipe (Onswipe.com) per iOS 7 i download della beta sono stati molto maggiori rispetto a iOS 6 beta. I dati percentuali sono molti e interessanti, ma ci limitiamo a uno che rende bene l'idea complessiva: il traffico internet generato da utenti con installato iOS 7 è, a oggi, lo 0,46%, mentre per iOS 6 versione beta si fermava allo 0,25%. Insomma quasi il doppio, numeri confermati incrociando anche ulteriori rilevazioni.

Cosa significa questo boom di download di iOS 7 Beta? Come accennato bisogna considerare vari fattori, dal maggior numero di developer abilitati all'importanza attribuita da Apple a iOS 7 in particolare, senza dimenticare tuttavia, che è cresciuto anche il numero di non esperti che acquisiscono lo status di developer per testare il nuovo sistema. A nostro giudizio sulla crescita dei download per iOS 7 Beta non si può escludere una certa voglia di novità da parte degli utenti, non più così entusiasti delle tecnologie made in Apple.