Prosegue la serie infinita di indiscrezioni che si susseguono, una dietro l'altra, riguardo alla prossima uscita del nuovo iPhone 5S. A questo punto, però, man mano che si avvicina il periodo previsto per la presentazione, come di consueto è la stessa Apple a far trapelare, ad arte, alcune anticipazioni sul nuovo modello.

In particolare, prosegue il dibattito sull'interpretazione del nome iPhone 5S, volto a scoprire il significato della S. In principio si pensava che la S stesse per "Security", ipotesi che troverebbe un senso se venisse confermata la dotazione, da parte del nuovo dispositivo, di un sensore biometrico per la lettura delle impronte digitali; una funzione di questo tipo garantirebbe una maggiore protezione dei dati archiviati e offrirebbe un supporto per le transazioni in mobilità. Proprio in questi giorni, tuttavia, lo sviluppatore Hamza Sood ha individuato, nel nuovo sistema operativo iOS 7, il supporto per i video a 120 fps, cioè il Super Slow Motion. Alla luce di ciò, proprio Super Slow Motion potrebbe essere il significato dell S. Quello che, tuttavia, si può dare per certo, è la consapevolezza che la S sta certamente a indicare una funzione esclusiva, assente nei precedenti modelli dell'azienda di Cupertino.

Per quanto riguarda le caratteristiche hardware, l'iPhone 5S potrebbe essere dotato di un display LCD, prodotto da Sharp con tecnologia IGZO, che garantirebbe maggiore luminosità con un minore impiego di energia. Il design e le dimensioni dovrebbero, invece, rimanere invariati. Il processore, potenziato rispetto al precedente A6, potrebbe essere un quad-core A7. La memoria interna dovrebbe essere 32, 64 e 128 GB; sparirebbe, dunque, la versione da 16 GB. La fotocamera posteriore dovrebbe essere dotata di flash dual LED.

Riguardo alla data di presentazione, sembra oramai una certezza il periodo autunnale. Nessuna certezza, invece, rispetto al prezzo di lancio; ci si aspetta, tuttavia, che in questo senso l'azienda non si discosti dai modelli precedenti.