iPhone 6 o iPhone 5s? Nonostante i fiumi di parole spesi in rete, alla vigilia di quello che si preannuncia un autunno bollente sul mercato degli smartphone, questo dubbio riguardante il prossimo melafonino non è ancora stato fugato, o per lo meno non ufficialmente.

La storia ci insegna che Apple tra un iPhone e l'altro è sempre solita metterci un modello "S" di mezzo, quindi l'ipotesi di un iPhone 5s in autunno continua a sembrare la più probabile: se così fosse non aspettiamoci di vedere la release date di iPhone 6 prima del 2014. Tuttavia in un mercato sempre più agguerrito, dove oltre a Samsung e Htc si affacciano sempre nuovi marchi a contendersi la leadership non si può mai dire. L'autunno 2013 potrebbe essere per Apple un buon momento per rompere questa continuità storica con un bel iPhone 6.

Scoraggianti a proposito della release date del nuovo iPhone 6, le parole di Peter Misek, analista presso Jefferies che ha dichiarato al Financial Post: "la catena di distribuzione è incentrata su iPhone 5s e dirottarla sull'iPhone 6 necessiterà almeno di due o tre trimestri."

Ma cosa ci porterà di nuovo l'attesissimo melafonino? Sicuramente ormai possiamo dare per scontato che disporrà di IOS 7, con il comodo strumento "AirDrop", utilissimo per trasferire files con altri utenti attraverso il wi-fi.

Gli ultimi rumors sullo schermo presentano un iPhone 6 con uno display Sharp IGZO Full HD (1920x1080) della grandezza di 4.8 pollici. La tecnologia Sharp IGZO (Indium Gallium Zinc Oxide) permette di avere schermi più sottili e un consumo di energia sensibilmente ridotti. Il processore invece dovrebbe essere un Apple A7 nonostante si fosse addirittura vociferato ad una possibile collaborazione con Samsung e Intel.

La fotocamera sarà implementata a ben 12 Megapixel, 4 in più degli attuali 8 dell'iPhone 5, ma la novità più interessante è quella relativa ad una nuova tecnologia che occupa meno spazio senza compromettere la qualità dell'immagine.

Le altre discusse tecnologie in dotazione al nuovo iPhone 6 e iPhone 5s sono pressochè le stesse: un sistema di tracciamento oculare che ci permetterà di controllare il dispositivo attraverso lo sguardo, un sistema di caricamento della batteria wireless e forse anche il sensore NFC, capace di riconoscere le impronte digitali per avere una maggior sicurezza con gli acquisti in rete.

Insomma, un autentico gioiellino tecnologico. Rimane da scoprire quale strategia adotteranno i vertici Apple e se fare uscire o meno la versione "intermedia" iPhone 5s. In ogni caso l'iPhone 6 rimane comunque una scelta appetibile ai più. Il prezzo? È ancora presto per dirlo, ma secondo IBTimes Uk dovrebbe aggirarsi attorno alle 700 sterline.