Secondo alcune indiscrezioni il prossimo smartphone marcato Samsung sarà il Galaxy Folder, che verrà presentato il mese prossimo in Corea del Sud. Il dispositivo ricorda molto i telefoni dello scorso decennio, infatti è un clamshell dual screen, caratterizzato dalla rotazione del display di 180 gradi per permetterne l'apertura. Questa combinazione tra design in vecchio stile e tecnologia avanzata potrebbe conquistare gli utenti di diverse generazioni.

Parliamo delle probabili caratteristiche tecniche: lo smartphone dispone di un tastierino numerico e di due display, dei quali uno touchscreen, entrambi con risoluzione di 800x480 pixel. Troviamo poi una fotocamera posteriore da 8 megapixel e, per quanto concerne la parte hardware, un processore dual core Qualcomm Snapdragon S4. Non è ancora trapelata alcuna informazione riguardo la memoria Ram e la memoria interna.

Per la connettività è supportata la rete LTE; il sistema operativo utilizzato è il recente Android 4.2.2 Jelly Bean.


Il Samsung Galaxy Folder sarà destinato al mercato coreano. Ancora nessuna informazione sulla distribuzione in occidente o sul prezzo del prodotto. Per maggiori dettagli occorrerà attendere la presentazione ufficiale che si terrà in Corea nel mese di agosto, come già anticipato.

Ma passiamo alla seconda novità dell'azienda sudcoreana: il Samsung Galaxy Memo. E' già un po' di tempo che si parla di questo possibile smartphone di fascia medio alta, sul quale Samsung non si è ancora pronunciato ufficialmente. Secondo i rumors il telefonino dovrebbe essere lanciato sul mercato afine estate ad un prezzo ancora ignoto. Queste le probabili specifiche tecniche: display TFT Full HD da 4,5 pollici, fotocamera posteriore da 8 megapixel e presenza di una fotocamera anteriore della quale non si hanno ancora dettagli. Il Galaxy Memo inoltre dovrebbe montare un processore quad core da 1.4 GHz, memoria Ram da 2 Gb, sistema operativo Android 4.2.2 Jelly Bean con interfaccia TouchWiz Nature UX 2.0.

Interessante l'idea di associare al dispositivo una S-Pen per facilitare all'utente l'esperienza di scrittura digitale. Anche in questo caso non ci resta che attendere notizie più sicure riguardo l'uscita del nuovo Memo.