Il mercato delle famose macchine fotografiche, di cui la Nikon è una delle società pioniere di questa arte, è in flessione da ormai diversi anni, soprattutto da quando gli smartphone sono stati equipaggiati di fotocamere digitali ad alta definizione. Nulla a che vedere con i costosi obiettivi a cui eravamo, e siamo, abituati ad utilizzare anche quotidianamente, ma la massa ha oramai traslato il suo quasi pieno interesse verso i nuovi ed innovativi cellulari.

Il motivo di questa forte diminuzione delle vendite di macchine fotografiche, è basato soprattutto sulle grandi potenzialità fotografiche dei dispositivi mobili che vanno costantemente migliorando ed anche da alcuni device di ultima generazione che fanno addirittura del comparto fotografico il proprio principale punto di attrattiva neutralizzando nella sostanza le motivazioni che portano tradizionalmente all'acquisto di una compatta entry level.

I grandi colossi della fotografia ne sono perfettamente al corrente e, infatti, si stanno muovendo anche loro verso il mercato mobile, probabilmente integrando il loro business nativo con quello nuovo.

Nikon, potrebbe inaugurare a breve una nuova tendenza. Makoto Kimura, presidente della compagnia ha infatti recentemente rilasciato alcune dichiarazioni in cui avrebbe fatto diretto riferimento al mercato degli smartphone: "Il numero delle persone che attualmente utilizza uno smartphone è esploso a cifre da capogiro nell'ultimo anno e stiamo centralizzando le nostre idee riguardo ad una possibile integrazione tra fotografia e cellulare per offrire un prodotto finale che sia adeguato al livello dei prodotti che abbiamo sempre realizzato" aggiungendo di voler creare un prodotto in grado di cambiare il concetto di fotocamera.