Lo smartphone Sony Xperia Z, in alcuni Paesi europei sta cominciando ad essere aggiornato al sistema operativo Android Jelly Bean 4.2.2 con un ritardo di circa quatto mesi rispetto alla data prestabilita fissata dalla Sony. In queste ultime ore, come riferito da una sito di grande spessore e competenza quale Ibtimes, è comunque utilizzabile un'alternativa a dir poco intrigante, soprattutto per gli smanettoni che non hanno voglia di aspettare l'aggiornamento ufficiale da parte della casa giapponese.

L'allusione in particolare è alla versione conclusiva della CyanogenMod 10.1, una ROM fondata sul sistema operativo Android open source, disponibile su circa 60 tra cellulari e tablet, che dovrebbe avere il pregio di offrire agli utenti, che sceglieranno di provare la novità, delle prestazioni favolose, oltre logicamente alle varie caratteristiche aggiuntive che non sono disponibili sui firmware ufficiali. Adesso è possibile installare immediatamente questa autorevole e sicura soluzione software per il Sony Xperia Z, anche solo per il gusto di provare un'alternativa valida.

Fino a non molto tempo fa, i produttori di smartphone e tablet erano piuttosto restii allo sviluppo di firmware di terze parti. I colossi della telefonia avevano manifestato una certa preoccupazione per un negativo funzionamento del dispositivo che disponesse di versioni non ufficiali del software e per i maggiori costi di supporto. Inoltre, i firmware non ufficiali come CyanogenMod spesso propongono funzioni gratis per le quali invece gli operatori fanno pagare una piccola quota. Di conseguenza, in molti device era presente il blocco del bootloader e l'accesso parziale ai permessi di root. Situazione che fortunatamente si è sbloccata negli ultimi tempi grazie ad HTC e Samsung che supportano questo sistema operativo.

Se invece non si ha voglia di sperimentare, probabilmente tra pochi giorni, l'aggiornamento ufficiale Android Jelly Bean 4.2.2 sarà disponibile anche in Italia.